In Blog

Autore: Giorgia

Data: 11 Agosto 2017

 

12 giugno 2017 – 11 agosto 2017
CENTRO ESTIVO ND Roma Asd Minibasket Centri Estivi

Oggi si chiude il sipario su un’avventura umana e professionale veramente pazzesca.

Nove settimane incredibili: millecinquecentododici ore di lavoro intenso tra infortuni, sorrisi, lacrime, risate, stress e la temperatura che ha fatto tutto tranne che aiutarci.
Ogni weekend è stato pressochè inesistente perchè c’era sempre qualcosa da sistemare/programmare/cambiare.

Siamo partiti l’estate del 2016 forti delle esperienze che ognuno di noi aveva già avuto ma senza certezze. Abbiamo raggiunto un buon risultato continuando a lavorare per un anno intero e cercando di progettare qualcosa che fosse il più completo possibile, coscienti dei limiti (strutturali e non) che avevamo (e abbiamo).

Ci sono stati momenti difficili in cui la stanchezza è riuscita a renderci poco lucidi e in cui tutti (chi più chi meno) abbiamo pensato di “rilassarci”ma li abbiamo superati. Insieme.

Oggi ci siamo fermati e abbiamo tirato una riga: più di 150 iscritti nelle 9 settimane con un picco di 92 presenze giornaliere la prima settimana di luglio, uno staff di 12 persone che ci ha supportate e sopportate per 2 mesi.

Il mio primo GRAZIE va a tutti i ragazzi che hanno lavorato con noi: Giordano Ridolfi, sei arrivato e ti sei subito inserito in un contesto che non ti apparteneva, è proprio vero che buon sangue non mente…

Chiara Centini e Beatrice Tominic: Siete state la nostra “sicurezza” per tutto il periodo, avete ben introdotto i nuovi arrivati e avete avuto la capacità di gestire i due gruppi “piccoli”, compito abbastanza arduo. GRAZIE.

Martina G. Talone: E’partita come una scommessa e mamma Katia Radeglialo sa… Abbiamo vinto, insieme! GRAZIE

Giordano Ramini: Hai portato una ventata di gioia e li hai conquistati tutti. Sei speciale ed anche loro se ne sono accorti. GRAZIE

Rolando Gentili: Hai resistito quasi fino alla fine e poi… mi sei crollato in un playground. Sei passato più volte anche se non dovevi lavorare e avevi la caviglia ingessata, certi gesti valgono più di mille parole. GRAZIE

Simona Sardara: Com’era partita? Dovevi fare qualche sostituzione visto che eravamo nei guai e invece abbiamo fatto fatica a lasciarti tornare in Sardegna. Abbiamo imparato a conoscerti ed apprezzarti durante il percorso: affidabile, precisa (pure troppo!!!) leale. GRAZIE

Sophia Mammetti: Sei una “piccola grande donna” e noi siamo stati veramente tanto fortunati. Altre parole non servono.

Giada Ridolfi: Sono un vulcano, ho 2.000 progetti che mi girano per la testa e un’opportunità bella che mi si è presentata proprio nel bel mezzo della nostra avventura. Sei stata disponibile e mi hai sopportata e supportata sempre, senza di te non sarebbe stato così…speciale. GRAZIE

Carlotta Olivieri: Quante te ne abbiamo fatte passare quest’anno tra formiche e imprevisti vari? GRAZIE GRAZIE GRAZIE!

Giulia D’Addazio e Stefano Nicodemo: C’era bisogno di cambiare rotta, rinnovarsi e provare a fare qualcosa di più: stiamo facendo tanti sacrifici ma qualche risultato ogni tanto si vede: nonostante le graduatorie che non escono, le procedure burocratiche infinite e le tante insicurezze che fanno parte di questo mondo.
Potevamo pensare di arrenderci ed invece abbiamo rilanciato.
I cavalli vincenti si vedono all’arrivo, intanto io vi dico GRAZIE perchè avete deciso di scommettere insieme a me.

Mi aspettano tante sfide e tanto lavoro su più fronti ma sono pronta. Ho la grande fortuna di fare tutte cose che amo e forse il segreto è proprio questo.

Start typing and press Enter to search